ilPiantonaio
+39 095 32 86 190
+39 366 333 3384
info@ilpiantonaio.it
Curiosità sul Ginepro Rosso!
04/11/Notizie
04/ 11 2015

04-11-2015

Curiosità sul Ginepro Rosso!

Il Ginepro Rosso si usa sia in cucina che in fitoterapia. Le sue essenze aromatiche sono molto utilizzate per insaporire arrosti di carni o altre pietanze, ma anche per preparare liquori come il gin. Dal legno e dalle coccole si ricava per distillazione l'«olio di cade», apprezzato per le sue spiccate proprietà curative e cosmetiche. In fitoterapia, le bacche si assumono o fresche o sotto forma di infuso e decotto. L’infuso si prepara aggiungendo 15 grammi di bacche in acqua bollente: la dose consigliata è di 3, 5 tazze al giorno per ottenere effetti diuretici. Il decotto, invece, facilita la digestione, ma siccome può danneggiare i reni si consiglia di assumerlo sotto stretto controllo medico. Aggiunto alla vasca da bagno ha un effetto rinfrescante e tonificante. Le bacche fresche si usano per stimolare l’appetito, per i problemi di stomaco, per la digestione, per l’alito pesante e le afte. La dose è di 5 bacche al giorno. Per gotta, reumatismi, calcoli, coliche, si usano bacche fresche pestate e cotte nell’acqua. Con le bacche fresche schiacciate si possono fare anche degli impacchi esterni per lenire ferite, ulcere ed eczemi.  Il ginepro bruciato si usa anche come deodorante per ambienti.